Ricerca rapida

Affina la ricerca

CATALOGO > quarup > In un corpo solo
 
In un corpo solo
Claudio Bagnasco
prezzo online
11.00 €
 
collana:
pagine:
anno:
formato:
ISBN:
quarup
72
2011

ISBN: 978.88.95166.14.8
 
Sinossi
Incontri e scomparse, vite che balenano in righe veloci, da un’aula di scuola dove ti cominciano "a ridere le froge, e i lobi, e le ciglia, e i canini", e ti innamori sempre della ragazza "più profumata di tutte" che diventa "rossa sul collo" e ti fa avvertire "una cosa allo stomaco", alla penombra recidiva di una taverna dove una coppia sorseggia vino dai calici, "lo tiene in bocca per poi deglutirlo con un'attenzione triste, nemmeno fosse un veleno che vuole e non vuole prendere".

Incontri e scomparse, vite che balenano in righe veloci, da un’aula di scuola dove ti cominciano "a ridere le froge, e i lobi, e le ciglia, e i canini", e ti innamori sempre della ragazza "più profumata di tutte" che diventa "rossa sul collo" e ti fa avvertire "una cosa allo stomaco", alla penombra recidiva di una taverna dove una coppia sorseggia vino dai calici, "lo tiene in bocca per poi deglutirlo con un'attenzione triste, nemmeno fosse un veleno che vuole e non vuole prendere".
I personaggi di Claudio Bagnasco sono divisi composti e osservati nell’azione delle loro membra: una scelta che si rivela lo strumento sperimentale perfetto per vedere la macchina-uomo da dentro.
Bagnasco conduce però la sua opera di dissezione direttamente su corpi viventi, arrivando finalmente a mostrare non soltanto il funzionamento di muscoli e organi, ma quello ben più inesplorato dell’anima, "sopra e sotto e intorno l'abisso", dove "tutto è pieno e vuoto e vicino e lontano e impercettibile e sconfinato e fantomatico e vero".
 
Claudio Bagnasco
Nato a Genova nel 1975, Claudio Bagnasco ha precocemente deformato la sua lingua studiando l'opera di Cesare Viviani, alla cui poesia ha infine dedicato la tesi di Laurea.
Compiuto il training, ha messo la voce che ne risultava alla prova del romanzo, debuttando con Luciana (Carabba, 2007), e mostrandone la maturità in Silvia che seppellisce i morti (Il Maestrale, 2010).
La sua ricerca linguistica e formale si è recentemente concentrata sulla narrazione breve, l'aforisma e il monologo teatrale.
Recensioni
 
Ti potrebbero interessare anche
Melting point
di Baret Magarian
 
Clandestini
di Angelo Calvisi
 
LANZAROTE la finestra di Saramago
di João Francisco Vilhena - José Saramago